Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

 

Candidati Sindaco

Francesco Caruso

Francesco Caruso

"Il mio percorso politico inizia dieci anni fa con la candidatura alle amministrative di Cosenza quando la città, con la sua umanità risorgente, dopo un periodo nettamente negativo e dormiente, nel 2011 cominciava a dare segni di rinascita". Francesco Caruso esordisce così in quello che "è il racconto di un’avventura che oggi più che mai lo vede protagonista."

Dagli esordi politici di giovane professionista (è ingegnere) che in famiglia (figlio del compianto deputato Roberto Caruso), ha sempre respirato aria di politica pura, intesa al servizio della collettività, sino all’esperienza di assessore ai Lavori pubblici e vice sindaco al Comune di Cosenza pronto adesso a occupare la massima poltrona cittadina in virtù di una visione progettuale mirata alla concretezza dei fatti.

"Tutto bene in città ma non tutto perfetto - precisa il candidato a sindaco - perché non esistono le città perfette. Però c’è una differenza, tra le città che crescono e che migliorano e quelle che non lo fanno, o che addirittura regrediscono. Cosenza è cresciuta in questi anni e noi abbiamo l’imperativo morale di dare prosecuzione al percorso di crescita e di eccellenza a cui l’abbiamo portata."

"Abbiamo compiuto una rivoluzione. Oggi però è percepibile un forte timore, la paura di ritornare indietro e che questo processo rivoluzionario che abbiamo avviato possa subire una battuta d’arresto. Dobbiamo impedire che si facciano passi indietro".

Francesco Caruso, candidato a sindaco della coalizione di Centrodestra alle prossime elezioni del 3 e 4 ottobre traccia la sua storia insieme alle idee politico-amministrative, dall’adolescenza a via Panebianco fino all’amore per la moglie e i due figli ed ancora fino all’amministrazione Occhiuto.

"La Cosenza che amo è una città che continua nel suo percorso di crescita ed #evoluzione urbana. Una città che si #rinnova nel solco della continuità, che guarda al futuro e non al passato. Una città che vuole crescere, ancora. Per Cosenza abbiamo un programma ambizioso. Una serie di obiettivi precisi, realizzabili in tempi certi:

  • completamento dei lavori pubblici già in corso, avvio e realizzazione degli interventi appaltati o programmati;
  • nuovi percorsi di rigenerazione urbana con attenzione specifica alle periferie e al centro storico;
  • potenziamento e innovazione nelle reti di servizi e dell’igiene urbana;
  • governance unitaria dei servizi nell’area urbana di Cosenza, Rende e Castrolibero;
  • attenzione alle attività produttive urbane colpite dalle contrazioni economiche legate alla pandemia;
  • idee innovative sulla gestione e il monitoraggio delle manutenzioni;
  • guida dei processi di trasformazione del territorio;
  • nuovi progetti per le infrastrutture strategiche e la viabilità urbana ed extraurbana;
  • sostegno concreto alle arti e alla cultura;
  • continuità nella crescita del valore turistico della città, nel panorama nazionale e anche estero;
  • centralità del settore sociale.

"La Cosenza che stiamo immaginando è una città che guarda al futuro con concretezza. Un città che non vuole fare passi indietro. Una città che vuole crescere, ancora."


#francescocarusosindaco #crescereancora

 

 

Pin It