Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

 

Candidati Sindaco

Bianca Rende

Bianca Rende

"Quella che abbiamo proposto non è una candidatura “contro” qualcuno, ma un candidatura “per” Cosenza. Viviamo da troppi anni sotto una cappa di soluzioni precostituite e poi imposte alla cittadinanza. Le scelte dell’amministrazione uscente sono state sempre all’insegna dell’autoreferenzialità e della logica dell’uomo solo al comando, che ancora, pochi giorni fa, nel suo commiato, ha parlato delle “mie” idee, le “mie” visioni. Come se non esistessero una Giunta e un Consiglio comunale, una comunità, un popolo."

"Viabilità, opere pubbliche, offerta culturale, politiche abitative. In tutti questi ambiti, e in altri, abbiamo dovuto accogliere le “visioni” altrui senza poterle discutere ne’ modificare. L’ho scritto tante volte in questi cinque anni. Credo che Cosenza oggi abbia bisogno di libertà e autodeterminazione, ma soprattutto di far sentire tutti protagonisti delle decisioni di governo cittadino. Il futuro appartiene a quelle comunità che credono nelle loro ambizioni."

"Mi candido perché credo che Cosenza oggi reclami i protagonismo e la responsabilità di tutti i suoi cittadini. Chiedo di partecipare convintamente al nostro schieramento, ringraziando apertamente chi con coraggio vi ha già aderito, e condividere il lavoro di rifondazione della città in direzione della innovazione della sostenibilità della equità sociale."

"Le persone che incontro mi chiedono impegni precisi su questioni specifiche, diciamo particolarmente sentite. In attesa di scrivere in maniera compiuta e articolata il programma con chi aderirà alla nostra proposta ed entrerà a comporre la coalizione “Cosenza cresce insieme”, riepilogherò volta per volta alcuni desideri (non visioni) che ho espresso nel tempo caldo dell’opposizione e che mi auguro di poter realizzare alla guida del governo cittadino."

"Il centro storico si vive. Non si abbandona. Ed il primo a farlo dev’essere il primo cittadino. Tante altre idee le esprimerò nel prosieguo della campagna elettorale. Riapertura via Misasi (ex via Roma), abolizione ZTL, abolizione doppio senso di circolazione di piazza Bilotti (ex piazza Fera), riorganizzazione della raccolta differenziata, spazzamento uniforme delle strade cittadine, rifacimento marciapiedi sconnessi, riapertura Viale G Mancini, rifunzionalizzazione Bocs Art, ristrutturazione case Aterp, trasparenza nella gestione del patrimonio abitativo e nell’assegnazione degli alloggi e dei relativi contributi, messa in sicurezza delle scuole di pertinenza comunale."


“Cosenza cresce insieme”

 

 

 

Pin It