Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

 

Candidati Sindaco

Francesco Pichierri

Francesco Pichierri

Francesco Pichierri, candidato a sindaco di Cosenza, è un politico centrista sostenuto da “Noi con l’Italia”, il partito di Maurizio Lupi. Il centro storico assume un punto fondamentale nel programma elettorale di Pichierri. "La mia candidatura nasce dall’amore che ho verso la città. Sono nato a Cosenza, vivo a Cosenza, lavoro a Cosenza e i miei affetti più cari sono a Cosenza. In un momento storico così complesso e delicato è un dovere impegnarsi in prima persona nel governo della città."

"La mia esperienza porta a sostenere che nei momenti più difficili bisogna sacrificarsi per il bene comune. La crescita complessiva di una comunità si misura anche con l’impegno diretto di ogni suo componente. Troppo facile sarebbe rimanere a guardare dalla finestra e giudicare sui comportamenti altrui".

Così Franco Pichierri riassume la sua candidatura alle prossime amministrative della città dei Bruzi, volendo concentrare il suo programma politico su più fronti:

  • Centro Storico
  • Sanità e nuovo ospedale
  • Il ruolo dei giovani e la cultura

"Cosenza venne definita “l’Atene della Calabria”. Pertanto, bisogna rigenerare e sostenere i presidi culturali che hanno dato lustro alla città nel secolo scorso. Il centro storico deve rifiorire anche attraverso il ruolo che devono svolgere l’Accademia cosentina, il Teatro Rendano, la Casa delle Culture, il Museo Diocesano, il Museo dei Brettii, il Teatro Morelli, il Teatro Aroldo Tieri (già Cinema Italia), il Teatro dell’Acquario, il Conservatorio musicale ‘Stanislao Giacomoantonio’, le Fondazioni (Fondazione Giuliani, Fondazione Guido Carli, ecc.) e le Associazioni presenti in città."

"Ho rilevato che in alcuni partiti ed esponenti di una certa sinistra le scelte non sono partecipate, ma adottate in sedi estranee alla città e da gruppi organizzati che tentano di imporre le loro scelte. Cosenza, viceversa, merita di individuare un candidato a Sindaco cosentino, riconosciuto, competente. E che abbia mostrato nel suo impegno politico e lavorativo di voler bene alla città. I cosentini devono partecipare da protagonisti allo sviluppo dei quartieri e dell’intero comprensorio urbano, smarcandosi da pericolose consorterie e rispettando la propria vocazione storica".

 

 

Pin It