Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

 

Candidati Consiglieri

Giulia D’Ambrosio

Giulia D’Ambrosio

"La mia candidatura, avendo io solo 22 anni, non è nata per un'ambizione personale, sarebbe una cosa scontata e puerile. Io mi sono candidata per sostenere un progetto, un uomo, un gruppo che ha una visione della Città. Franz Caruso meritava la mia condivisione, per tante ragioni, a cominciare dal riconoscimento della sua coerenza socialista, vissuta con impegno e senza mai un dubbio. Perché è un professionista affermato, stimato, considerato."

E' quanto afferma la giovane Giulia D'Ambrosio, candidata alla carica di consigliere alle prossime elezioni amministrative di Cosenza, nella lista "Azione", (il movimento politico fondato da Carlo Calenda e Matteo Richetti), a sostegno del candidato a Sindaco Franz Caruso.

"Ho scelto Franz Caruso perché vuole cambiare le storture che sono state prodotte, soprattutto nella gestione della viabilità e per il grandioso progetto di spostare il cercare e le casermette per una vera, straordinaria, lungimirante visione di una Cosenza strategica. Io, nel mio piccolo, voglio battermi per la giustizia sociale, per realizzare una buona prassi nella gestione dei servizi sociali."

"Penso alle famiglie sole, deboli, che hanno ammalati, portatori di handicap, difficoltà economiche che, spesso, rasentano l’impossibilità di far fronte alle esigenze vitali. Famiglia abbandonate, trattate male. Perché a Cosenza i servizi sociali sono stati considerati un problema e non un dovere. Perché ci sono leggi non utilizzate, progetti episodici e mal coordinati, perché oggi è possibile far fronte alla domanda di servizi con principi etici, con impegno, appunto con una visione."

"A 22 anni non ho la pretesa di “vincere” per me, sarebbe una magra consolazione. Deve passare il nostro progetto. Deve ritornare la Cosenza operosa e madre di una cultura che è millenaria, spesso mortificata dalla mediocrità imperante. Voglio farlo insieme ai miei colleghi candidati, con Franz e sostenuta con generosa, commovente e forte solidarietà di AZIONE, che ha come leader Carlo Calenda, al quale auguro di vincere la competizione al Comune di Roma e che nei prossimi giorni testimonierà il suo sostegno alla nostra coalizione e, modestamente anche a me."

 

 

Pin It