Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

 

News

Domenico Frammartino: "Qualche considerazione sulla erogazione dei servizi in questa nostra città deve essere pure fatta"

Domenico Frammartino: "Qualche considerazione sulla erogazione dei servizi in questa nostra città deve essere pure fatta"

"Lungi dal voler fare polemiche inutili e tanto meno strumentalizzazioni, perché non è il mio stile, tuttavia qualche considerazione sulla erogazione dei servizi in questa nostra città deve essere pure fatta. In tema del servizio di raccolta dei rifiuti, è vero che in questi anni un passo in avanti è stato fatto, ma è anche vero che a volte ne sono stati fatti due indietro."

E' quanto afferma Domenico Frammartino (detto Mimmo), candidato alla carica di consigliere alle prossime elezioni amministrative di Cosenza, a sostegno del candidato a Sindaco Franz Caruso. "La città può dirsi pulita al centro, la cura e la manutenzione sino visibili nel salotto della città ma non si può dire negli angoli e nei quartieri periferici. Vi risparmio immagini eloquenti che fotografano il degrado raggiunto in alcune zone del nostro Centro Storico ma vi mostro concretamente come piccole discariche, non da oggi ma da più anni, facciano oramai da bella mostra al turista, al passante occasionale, a chi vive e abita la nostra Cosenza."

"Perché queste immagini? Perché nessuno abbia a pensare che si voglia stigmatizzare l'operato di questa amministrazione con spirito fazioso. Un quadro desolante, che ovviamente trova anche complicità in uno scarso senso civico, si avverte lungo il tratto della sopraelevata che da via Panebianco conduce a via Popilia, laddove in alcuni suoi quartieri il degrado è al limite.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pin It